BANDO DI CONCORSO - per l’assegnazione dei contributi 2021 per il pagamento dei canoni di locazione 2020

23/12/2021

buoni-spesa-canone-affitto.jpg
BANDO DI CONCORSO
Per l’assegnazione dei contributi 2021 per il pagamento dei canoni di locazione 2020;
REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO
1. I requisiti per la partecipazione al Bando di concorso, da possedersi alla data di pubblicazione del presente
Bando, per accedere ai contributi per l’anno 2021, sono i seguenti:
a) cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all’Unione Europea; il cittadino di altri Stati è ammesso soltanto se munito di permesso di soggiorno o di carta di soggiorno, ai sensi degli artt. 5 e 9 del Decreto Legislativo n. 286/98;
b) residenza anagrafica nel Comune di Genzano di Lucania;
c) non titolarità da parte di tutti i componenti il nucleo familiare anagrafico dei diritti di proprietà (salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso o abitazione su un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare situato in qualsiasi località. È considerato adeguato l’alloggio la cui superficie utile, riferita alla sola unità immobiliare, intesa quale superficie di pavimento misurata al netto dei muri perimetrali, di quelli interni, delle soglie di passaggio da un vano all’altro e degli sguinci di porte e finestre, risulti non inferiore
a:
1) 45 mq. per nucleo familiare composto da uno o due persone;
2) 60 mq. per nucleo familiare composto da 3-4 persone;
3) 75 mq. per nucleo familiare composto da 5 persone;
4) 85 mq. per nucleo familiare composto da 6 persone;
5) 95 mq. per nucleo familiare composto da 7 persone ed oltre;
d) reddito annuo complessivo fiscalmente imponibile del nucleo familiare (riferito all’anno 2020 non superiore ad € 13.405,08).
Per nucleo familiare si intende la famiglia costituita da uno o entrambi i coniugi e dai figli legittimi, naturali, riconosciuti ed adottivi e dagli affiliati con loro conviventi, ovvero costituita da una persona sola. Fannoparte, altresì, del nucleo familiare la persona convivente more uxorio, gli ascendenti, discendenti, i collaterali fino al terzo grado e gli affini fino al secondo grado purché la stabile convivenza abbia avuto inizio almeno due anni prima della data di pubblicazione del bando di concorso e sia dimostrata con certificato di residenza storico-anagrafico. Gli ascendenti, i discendenti, i collaterali e gli affini sono da considerarsi componenti del nucleo familiare principale purché non coniugati e non facenti parte di altro nucleo familiare prevalente. Si intende per tale quello nei cui confronti la persona ha un rapporto di parentela o di affinità più stretto.
e) titolarità di reddito derivante esclusivamente da pensione o da lavoro dipendente o assimilato;
f) titolarità di reddito derivante da lavoro autonomo da parte di soggetto avente all’interno del nucleo familiare un componente con invalidità superiore al 74%;
g) essere conduttore, nell’anno 2020, di alloggio privato in locazione ad uso abitativo, appartenente alle categorie catastali A2, A3, A4, A5, A6, con canone annuo, al netto degli oneri accessori, desumibile dal contratto registrato in data antecedente a quella di pubblicazione del presente bando, avente una incidenza sul reddito superiore al 20%;